• La San Paolo esprime solidarietà al Caniga Calcio

10-08-2022 18:00 News
Tommy_SamPa!!!
La società della borgata sassarese non iscritta al campionato per questioni amministrative

 Caniga non è solo un'importante borgata di Sassari ma è anche un centro sportivo che consente a tanti giovani di praticare il calcio in un campo in terra battuta curato da una società che si è sempre prodigata con sacrificio a favore dello sport e dei giovani con a capo un generoso imprenditore, Vanni Azzena, persona che si è da sempre dedicata con tutte le sue forze generosamente per consentire a quei ragazzi di partecipare ai tornei FIGC.  

Apprendere della sua esclusione dal campionato di Seconda Categoria per una questione di ritardo nel termine del pagamento della iscrizione (solo della prima delle tre quote totali) ci ha obiettivamente sorpreso, abituati da decenni alla presenza di una società comunque virtuosa e rappresentativa di un determinato territorio. 

Esprimiamo, umilmente ma fermamente, un appello alla FIGC-LND C. R. Sardegna per consentire alla società Caniga Calcio di partecipare anche per quest'anno calcistico al campionato di Seconda Categoria (partecipazione che, peraltro, ha guadagnato sul campo), magari dopo avere pagato una penale.

 

Appare eccessivo infatti, sanzionare l'accaduto con la perdita della categoria e non con una semplice sovratassa.  


E se per caso si è già provveduto a sostituire il Caniga con altra società ripescata dalla terza si potrebbe ammettere anche quest'ultima al campionato di seconda categoria.  

In questo modo nessuno rimarrebbe scontentato e vincerebbe il buon senso e la lungimiranza di un gruppo di governo FIGC-LND che spesso le società hanno già potuto apprezzare per avvantaggiare in concreto la pratica e la diffusione del calcio tra i giovani delle nostre periferie. 

Certi che il Presidente Cadoni e tutto il direttivo regionale FIGC sapranno trovare la giusta soluzione per consentire a tanti giovani di una così importante borgata di Sassari di continuare a giocare a calcio per rappresentare il loro territorio, e sicuri di interpretare gli auspici del movimento calcistico del nord Sardegna, invitiamo a rivedere la decisione di escludere il Caniga Calcio dal campionato di Seconda Categoria e con l'occasione si porgono cordiali saluti, augurando un buon lavoro al presidente Cadoni e a tutto il consiglio regionale.

Aggiornato il 10-08-2022 18:03