• Renato Soletta sostituisce Piergianni Pala nella direzione della prima squadra.

13-06-2015 19:29 News
kakŕsaba
Piena fiducia a Mister Soletta cresciuto professionalmente nella nostra societĂ !

Nei giorni scorsi si è concluso il rapporto di collaborazione tra la nostra società e Mister Piergianni Pala. Sono stati tre anni importanti per la San Paolo, un periodo di crescita che è coincisa con la storica promozione dalla terza alla seconda categoria e con la salvezza in un campionato difficile come quello appena disputato al quale, è opportuno sottolineare, la San Paolo ha partecipato “a costo zero”.


E’ doveroso in questo momento ringraziare Piergianni per quanto fatto in questi tre anni, tanto lavoro, tante preoccupazioni, momenti di tensione ma certamente tantissimi momenti di felicità.


Forse nessuno avrebbe voluto questa “separazione” ma le circostanze a volte sono talmente imprevedibili che vanno al di fuori di ogni ragionevole certezza.


Il nome di Piergianni Pala sarà sempre legato a quello della San Paolo per gli importanti risultati conseguiti, auguriamo a Lui i migliori successi in ambito professionale e sportivo.



Preso atto della determinazione di mr. Pala di lasciare la Sanpaolo, la società ha ritenuto di dovere affidare la prima squadra ad un allenatore targato Sanpaolo che bene conosce il settore giovanile avendo vinto due campionati juniores negli ultimi tre anni e che perciò appare la persona più adatta a dare corpo a quel completamento del programma societario che vede la prima squadra come il concentrato dei nostri migliori atleti. Stiamo parlando di Renato Soletta allenatore che, possiamo dirlo con grande soddisfazione, è cresciuto professionalmente nella San Paolo e siamo convinti che sia la scelta più giusta per sostituire Piegianni Pala nella panchina della prima squadra.


Mister Soletta seguirà insieme al suo staff anche la Juniores e cercherà di accelerare quello che è un percorso, già iniziato da qualche anno, di coinvolgimento dei giovani della San Paolo nella prima squadra.


Il lavoro che lo aspetta è veramente titanico, tanto tempo da dedicare, tanto studio, tanto lavoro, una cosa è sicura avremo pazienza e certamente non ci scoraggeremo alle prime sconfitte anzi lo inciteremo ad andare avanti nel progetto.


In bocca al lupo a Renato e forza San Paolo!

Aggiornato il 20-08-2015 10:13